Viaggi a piedi vol. 1: idee per vacanze trekking in Europa e nel mondo

il sentiero del tuo prossimo viaggio a piedi

Dopo la serie dedicata al cicloturismo, è arrivato il momento di spendere qualche parola sui viaggi a piedi, nuova e arrembante frontiera del turismo lento. Non c’è modo migliore di compenetrarsi con lo spirito di un luogo che sentire la terra sotto i piedi, il sole sulla pelle e il prospetto della cucina locale a premiarti dopo una giornata di marcia.

Le vacanze trekking permettono incursioni geografiche e culinarie che altrimenti ti sarebbero negate: attraversare a passo deciso le campagne ruvide dell’Andalusia, incedere sulla strada degli imperatori o sfidare le rocce normanne ti permetterà di scoprire angoli privatissimi di paesi noti e arcinoti.

I viaggi a piedi hanno conservato l’atmosfera mistica degli antichi pellegrinaggi, di cui sono eredi da un punto di vista geografico e ascetico. Allungando il passo sui sentieri solitari riprenderai confidenza col tuo corpo e, insieme, ti perderai in un contatto senza filtri con la realtà circostante. Alla fine della giornata potrai proseguire la scoperta provando l’autentica cucina locale, lontanissima dagli standard della ristorazione turistica.

Ti propongo allora alcune idee per i tuoi prossimi viaggi a piedi, segnalandoti zone e itinerari già rodati che ti regaleranno il piacere della scoperta senza il timore dell’ignoto: niente aree industriali, svincoli autostradali o sobborghi deprimenti sulle nostre mappe.

A spasso per Jersey

Gran Bretagna

le colline di jersey durante una vacanza a piedi

Non si tratta dello stato americano, cui va aggiunto il NEW, ma di una piacevole isoletta particolarmente indicata per i viaggi a piedi. Jersey sorge a pochi chilometri dalle coste della Normandia ma è da sempre territorio britannico: questo ha indotto un mix di elementi franco-inglesi nella cucina locale che sorprenderebbe anche il palato più scafato.

La corrente del Golfo grazia l’isola con un clima mite, regalando alle sue spiagge un’irrorazione solare più che dignitosa per un’isola dell’arcipelago britannico: troverai un inverno accogliente e un’estate ventilata. I percorsi pensati per le vacanze trekking partono dal villaggio di pescatori di St Aubin, superano l’Elizabeth Castle e aggirano La Pulente. La varietà di panorami non fa certo difetto, tra splendidi scorci costieri e pacifiche sequenze collinari.

Primavera nell’Alpujarra

Spagna 

l'alpujarra è un'ottima meta per i tuoi viaggi a piedi

Questa zona della spagna meridionale è perfetta per i viaggi a piedi: poco frequentata, tiepida e dai paesaggi affascinanti. La primavera è il momento ideale per una vacanza a piedi in Alpujarra, regione che tende a scaldarsi molto durante l’estate: qualche piroetta sulle sue colline e dissiperai quel fastidioso senza d’immobilità che l’inverno porta con sé.

Un cielo d’un blu crudele, i villaggi abbaglianti della spagna moresca, la vetta imbiancata della Sierra Nevada, le colline ammantate di fiori di campo: servono altri motivi per un viaggio a piedi nell’Alpujarra? Granada, passionale e avvolgente, è a un tiro di schioppo. Ti consiglio di far base a Capileira, paesino permeato dalle atmosfere alpujarressi, che sorge al centro di una rete di passeggiate tematiche di diversa difficoltà.

Il pellegrinaggio del Kumano Kodo

Giappone

turismo a piedi lungo il kumano kodo

E’ salutare organizzare vacanze a piedi in una nazione in perenne conflitto coi problemi dell’urbanizzazione selvaggia del territorio? Molti viaggiatori rinunciano a praticare un po’ di turismo lento pede nel paese che si fregia dei treni più veloci del mondo, ma sbagliano.

Esiste infatti un angolo di Giappone rurale ancora esente dalla fretta spasmodica che sembra dominare la nazione: si tratta del pellegrinaggio del Kumano Kodo, scenario perfetto per la tua prossima vacanza trekking. Il Kumano Kodo è stato riconosciuto patrimonio dell’umanità dall’UNESCO per ottime ragioni: i paesaggi sognanti della penisola Honshu’s Kii, lungo cui il percorso si allunga, erano destinati ad essere battuti dai piedi di nobili e imperatori del passato. Fresche foreste di cedri e passi montani si alternano in tappe scandite dalle locande tradizionali (minshuku e ryokan): vi potrai gustare la sana cucina locale, per poi bagnarti alle terme storiche e riposare sui futon.

Ritirata invernale

Russia

una comoda vacanza a piedi per le campagne russe

Più volte sperimentata nel corso della storia, quest’itinerario è riservato ai veri amanti dei viaggi a piedi. Ottimo per le vacanze di gruppo, il percorso va tassativamente intrapreso alle porte dell’inverno, in modo essere goduto in tutto il suo spessore climatico.

Il pellegrinaggio parte solitamente dalla gioconda cittadina di Tarutino per allungarsi vero ovest in direzione di Smolensk, Vjama e oltre la Beresina. La cucina locale non è proprio entusiasmante per qualità e quantità e, nella peggiore delle ipotesi, la fame ti costringerà ad assaggiare le parti più tenere dei tuoi compagni di passeggiata. Le popolazioni locali sembrano particolarmente avverse alle ondate di turisti che praticano viaggi a piedi attraverso le loro campagne: i ritardatari farebbero bene a guardarsi le spalle. La steppa senza fine, il canto del vento polare e un brillante sole senza fuoco accompagneranno l’arrancare del tuo gruppo attraverso un paesaggio vuoto finché il bianco non si trasformerà in nero e tutto sarà concluso.

Annunci

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...