Viaggi in bici vol. 2: l’attrezzatura essenziale per le tue vacanze in bicicletta

le vacanze in bicicletta attraverso le alpi sono rilassanti

Sei al tuo primo viaggio in bici: un acquazzone apocalittico ti sorprende mentre pedali in mezzo al nulla e la catena della bicicletta decide bene di esplodere, lasciandoti a piedi e a mollo. A questo punto le possibilità sono due: o hai portato con te i giusti ricambi e la vacanza in bicicletta prosegue un po’ bagnata ma serena, oppure butti la bici in un fosso, cammini fino alla fermata del bus e dimentichi l’esistenza del cicloturismo.

Dopo l’articolo dedicato ai percorsi più emozionanti e sicuri per i tuoi viaggi in bici, ti propongo un primo post informativo (il secondo seguirà a breve) in cui discuto l’importanza dell’attrezzatura da viaggio, indicandoti quali strumenti siano davvero necessari e quali, invece, siano solo un peso sulle spalle.

Chi è appassionato di viaggi in bici lo sa bene, non bisogna mai caricarsi di pesi superflui: rendono più faticosi gli spostamenti, più lunga la preparazione del campo e, soprattutto, non servono (o servono solo in rarissimi casi). Ovviamente, sono in primo luogo il viaggio e il viaggiatore a decidere cosa sia utile e cosa no: una coperta termica da alpinismo è vitale se trascorri le tue vacanze in bici sui sentieri di montagna, meno se hai scelto di pedalare lungo le rive del Danubio in luglio. Alcuni strumenti, però, sono essenziali ogniqualvolta inforchi una due ruote e parti all’avventura.

La bicicletta

una bici pronta per delle vacanze in bicicletta

Chi l’avrebbe mai detto: se ti piacciono i viaggi in bici ti serve una bici, e che sia eccellente per giunta! Sbagliato. Se sei un buon meccanico, puoi darti al cicloturismo con una bici di fascia media, purché resistente e ben equipaggiata.

Innanzitutto ti serve un buon sellino. Molti amanti delle vacanze in bicicletta optano per un modello in cuoio: particolarmente ostico nelle prime ore, si adatterà alla tua forma col passare del tempo.

Un portapacchi tosto è il secondo accessorio della lista: procuratene un modello in acciaio così da saldarlo rapidamente, qualora si rompesse. Indipendentemente dal modello scelto, porta nei tuoi viaggi in bici una ricca selezione di viti con cui fissare il portapacchi al telaio. Le vibrazioni che subisce la bicicletta nel percorrere strade dissestate fanno spesso allentare, se non cadere, le viti che legano il portapacchi al telaio.

Una delle sensazioni più belle dopo una lunga pedalata è quella di cambiare i vestiti sudati/bagnati/infangati con un cambio asciutto e profumato. Se le tue borse da bici non sono impermeabili, però, non proverai mai quest’ebrezza. Gli amanti del cicloturismo sembrano concordare che la migliore scelta in fatto di borse da bici siano le Ortlieb, marca tedesca dalla lunga e gloriosa storia. Le loro sacche sono impermeabili, resistenti e a buon mercato: ciò non ti esime però dal controllarle regolarmente in cerca di buchi e strappi.

uno specchietto è utile per evitare che i viaggi in bici terminino in tragedia

Per sopravvivere alle strade più trafficate potrebbe tornarti utile uno specchietto retrovisore: se viaggi in bici lungo le affollate strade dell’India o dell’Africa mediterranea, farai bene ad avere occhi dietro alle spalle. La maggior parte dei modelli si allaccia al manubrio, ma alcuni specchietti possono essere installati direttamente sul casco o sugli occhiali da sole.

Un altro elemento da considerare per assicurarsi viaggi in bici sereni è la taglia delle ruote. Se non hai pianificato vacanze in bicicletta in un paese del cosiddetto “primo mondo”, allora farai meglio a optare per le 26 pollici: è la taglia di ruota più diffusa e non è difficile trovare un ricambio anche nell’ultima e più scassata ciclofficina del pianeta. Immagina cosa significherebbe interrompere la spedizione per attendere l’arrivo di una ruota dall’estero.

Attrezzatura e ricambi

il kit da riparazione per vacanze in bicicletta serene

Non serve trascinarsi dietro la strumentazione completa del bravo meccanico per godersi delle vacanze in bici senza intoppi; accontentati di alcuni strumenti e ricambi che, stanne sicuro, ti salteranno in mano prima o poi.

Il kit minimo prevede un set di brugole di taglie differenti, chiave inglese, cacciavite, chiave per raggi, rompicatena, levacopertoni, toppe, nastro adesivo e forbici.

I ricambi più utili comprendono camere d’aria, raggi e una ruota (se conti di percorrere lunghe distanze). In ogni caso, puoi scroccare un passaggio fino alla città successive dove, incrociando le dita, troverai un meccanico capace di risolvere i tuoi problemi.

Treno di elefanti

Va bene viaggiare leggeri, va bene godersi la natura e il campeggio, va bene tutto – ma davvero credi di dover lasciare il sistema home theater nel salotto di casa mentre ti lanci in questa sconsiderata idea delle vacanze in bicicletta? E che sei, un animale?

Il sistema più comodo, semplice e rapido per ottenere i giusti approvvigionamenti durante i viaggi in bicicletta prevede l’uso di un treno  di elefanti portatori che, seguendoti negli spostamenti, trasportino quanto potrebbe alleviare le fatiche di una lunga pedalata, limitando il contatto con la natura e coi luoghi barbarici in cui ha scelto bene di cacciarti.

comodi elefanti per comodi viaggi in bici

Ciò è quanto emerge da una più attenta analisi di uno dei più evidenti falsi storici perpetrati dagli studiosi antichi e moderni, ossia la narrazione delle gesta del geom. Annibale Barca che, nel 218 a. C., organizzò una traversata in bicicletta dell’arco nord del Mediterraneo, accompagnato dal suo treno di 37 elefanti. Gli Scipioni, sfoggiando il classico atteggiamento da latino machista e intransigente, fraintesero completamente le mire del pacifico geometra Barca, intenzionato solamente a raggiungere le terme di Saturnia per una settimana di relax. Il resto è storia.

Varie ed eventuali

con una action cam puoi riprendere tutto delle tue vacanze in bicicletta

Parte dell’equipaggiamento che elenco a seguire non è davvero essenziale alla riuscita di un viaggio in bici, ma aiuta molto a goderselo.

Che sia una action cam, una reflex o una compatta, non puoi partire senza macchina fotografica: essenziale per catturare i momenti indimenticabili delle tue prime vacanze in bicicletta.

Se campeggi all’aperto o incappi in un black-out potrebbe tornarti utile una torciafiat lux!

In alcuni paesi in via di sviluppo l’approvvigionamento d’acqua può diventare un problema: con una sistema di purificazione portatile (stilo, tavolette, filtri) potresti risparmiare soldi e guadagnare in salute.

Hai scelto l’Africa sahariana come meta dei tuoi viaggi in bici? Davvero pensi di partire senza portare con te un cappello?

 

Annunci

4 Comments

    1. grazie betta, sono contento che abbia trovato utile l’articolo. In effetti il portapacchi è una delle componenti più sottovalutate nella scelta dei ricambi per un viaggio: è molto soggetto alle vibrazioni e sopporta il peso di parte dei bagagli. Se si rompe sono guai!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...