Fotocamere subacquee: le migliori del 2017

Spiagge sovraesposte, tramonti banalotti e party notturni dalle tinte indecifrabili: se siete stufi delle foto-vacanze ostentate a settembre da amici e colleghi, è forse giunto il momento di acquistare una fotocamera subacquea e rispondere a cocktail con saraghi, a piscinette con mante e sostituire quel barboso panorama di superficie con gli sgargianti fondali del Mediterraneo.

Fino a qualche anno fa le fotocamere digitali impermeabili erano gingilli alla portata dei professionisti del mare, macchinari costosi e complessi che l’utente medio faticava a manovrare. I litorali erano comunque frequentati da fotografi subacquei amatoriali che, non potendo permettersi i prezzi delle macchine fotografiche subacquee, si producevano in espedienti dagli esiti spesso disastrosi: fotocamere in sacchetti di plastica, avvolte in cento strati di domopak e involucri impermeabili autoprodotti promettevano poco e mantenevano meno. Fortunatamente, i progressi della tecnologia permettono oggi di produrre ed acquistare fotocamere digitali waterproof a prezzi decisamente abbordabili.

un fondale per una fotocamera impermeabile

Se non sei interessato alla fotografia subacquea (non sai cosa ti perdi!) e prediligi uno stile di vacanza più avventuroso, le fotocamere impermeabili potrebbero comunque essere un ottimo strumento per documentare le tue movimentate vacanze. Le waterproof, spesso, sono progettate per resistere a shock come cadute e sbatacchiamenti più o meno violenti, essendo dotate di un esoscheletro esterno appositamente progettato per assorbire impatti e vibrazioni senza danneggiare le ottiche interne.

I primi mesi del 2017 hanno visto l’uscita di numerosi prodotti, rendendo questo segmento di mercato ancora più allettante; altre fotocamere subacquee, risalenti agli anni passati, fanno ancora bella figura nella lista che sto per proporti, essendo andate incontro ad un sensibile deprezzamento senza una svalutazione dell’hardware. Eccoti dunque le migliori macchine fotografiche digitali waterproof del 2017.

Olympus Tough! TG-4

Tosta come poche

scelta top per le macchine fotografiche waterproof

Sensore: 1/2.3 pollici, 16MP | Lenti: 25-100mm | Resistenza all’acqua: 15m | Resistenza al freddo: -10° | Resistenza alle cadute: 2.1m | Monitor: 3-pollici, 460mila punti | Video: 1080p | Utente: principiante

Non molte fotocamere sono in grado di rivaleggiare con l’eccezionale qualità costruttiva della TG-4. Il design è tozzo ma ergonomico e rende semplice l’utilizzo in ogni condizione atmosferica: se dovessi perderti, sfodera GPS e bussola elettronica, tenendo d’occhio i misuratori di profondità e pressione. Scatta in RAW, anche se la qualità dell’immagine patisce un po’ ad ISO alti.

Prezzo: 399.99€ su Amazon.

Panasonic Lumix FT5 / TS5

Old but gold

la lumix è la decana delle fotocamere subacquee

Sensore: 1/2.3 pollici, 16.1 MP | Lenti: 28-128mm | Resistenza all’acqua: 13m | Resistenza al freddo: -10° | Resistenza alle cadute: 2 m | Monitor: 3-pollici, 460mila punti | Video: 1080p | Utente: principiante

E’ già da qualche anno sul mercato, ma la qualità di questa fotocamera subacquea non conosce quasi rivali. Il soggetto è lontano? Estendi il tuo zoom ottico da 4.6x. Scatti in movimento o hai la mano di pastafrolla? Interviene lo stabilizzatore ottico. Il luminoso monitor di questa compatta waterproof e l’autofocus scattante ti permetteranno di inquadrare con fluidità, sopra e sott’acqua. Gli scatti ad ISO elevato non sempre soddisfano, bisogna ammetterlo, ma questo gioiellino ostenta molte features invidiabili: GPS, un Wi-Fi che ti permette di scattare mediante telecomando, e l’NFC per un accoppiamento rapido con gli altri dispositivi.

Prezzo: 254.99€ su Amazon.

Nikon Coolpix AW130

Un piccolo sottomarino (giallo)

questa fotocamera subacquea è la regina delle profondità

Sensore: 1/2.3 pollici, 16 MP | Lenti: 24-120mm | Resistenza all’acqua: 30 m | Resistenza al freddo: -10° | Resistenza alle cadute: 2.1 m | Monitor: 3-pollici, 921mila punti | Video: 1080p | Utente: principiante

C’è poco da valutare: se hai appena conseguito il tuo certificato da sub, questa piccola fotocamera subacquea della Nikon è l’unico modello in questa fascia di prezzo a poterti accompagnare fino ai 30  metri di profondità. Forse i controlli non sono proprio comodi se indossi i guanti della muta e forse la AW 130 ha alcuni problemi con l’esposizione delle foto, ma monta uno zoom più che dignitoso e un set di funzioni tutt’altro che inutili (GPS, mappa mondiale interattiva, altimetro e misuratore di pressione).

Prezzo: 299.99€ Su Amazon.

Fuji FinePix XP90

Una familiare a buon mercato

una macchina fotografica impermeabile per la famiglia

Sensore: 1/2.3 pollici, 16 MP | Lenti: 28-140mm | Resistenza all’acqua: 15 m | Resistenza al freddo: -10° | Resistenza alle cadute: 1.75 m | Monitor: 3-pollici, 920mila punti | Video: 1080p | Utente: principiante

La XP90 non offre le funzionalità e la qualità costruttiva della altre fotocamere subacquee presentate più sopra – è innegabile. Bisogna però riconoscerle un pregio: costa poco e, con il suo carico di effetti e filtri, può trasformare una gita in un vero spasso. Sulla spiaggia o sui monti, questa piccola macchina fotografica impermeabile ti regalerà ore di spensieratezza con i tuoi cari: un’ondata o un tuffo nella neve alta non si porteranno via i ricordi di quella gioconda giornata al sole.

Prezzo: 157.76€ su Amazon.

Diga

Un classico senza tempo

una diga costa meno di alcune fotocamere digitali

Sensore: sentinella che avverte quando sale la marea | Resistenza all’acqua: discreta, a patto d’impeciare i legni e manutenere con costanza | Resistenza alle cadute: meglio che la diga non cada| Utente: ingegnere civile

Parliamoci chiaro: se lo scopo è quello di fotografare i colori vibranti dei fondali marini, perché non far venire loro su, invece che andare tu laggiù? Come illustrato dai nostri amici olandesi, basta semplicemente un sofisticato sistema di dighe, terrapieni e chiuse, progettato e costruito nel corso dei secoli per portare alla luce del sole le terre sommerse. A quel punto basterà una semplice macchinetta fotografica per immortalare il fondale marino, senza il rischio di ottenere scatti sottoesposti per colpa della poca luce. Se il risultato non soddisfa, risommergi tutto e prova altrove.

Prezzo: generazioni consumate in una disperata guerra alle maree.

Annunci

2 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...