Fiori da balcone, quali scegliere e come coltivarli

gerani a altri fiori da balcone

E’ un mite pomeriggio di primavera, passeggi per le vie del centro e sopra al grigiume dell’asfalto vedi librarsi splendidi balconi fioriti. “Bisognerà essere dei maghi del giardinaggio fai da te per curare dei fiori da balcone così variopinti e profumati”, penserai un po’ scoraggiato: niente di più falso! Corri a casa e svuota il balcone di scope, mocio e attrezzi da palestra arrugginiti e preparati a trasformare anche il più piccolo degli spazi in un paradiso di fiori rampicanti e piante da esterno che ti guadagneranno l’invidia dell’intero condominio.

una casetta allegra dai balconi fioriti

Alcuni interrogativi attraversano la mente del giardiniere alle prese con i suoi primi fiori primaverili:

  • Il mio balconcino scalcinato sopporterà il peso della terra e dei vasi?
  • Quali fiori possono sopportare la posizione infelice del mio balcone, scosso da venti capricciosi e bagnato da  un’illuminazione altalenante?
  • Come annaffio le piante senza lavare gli inquilini del piano di sotto?
  • Cosa faccio quando arriva l’inverno?

Basterebbe una sola di queste domande per paralizzare il più intrepido dei giardinieri, lasciando inesaudito il suo desiderio di verde casalingo. Fortunatamente questo articolo offre una risposta a queste domande, che dovrai comunque porti prima di lanciarti in un investimento che potrebbe lasciarti con piante secche, tasche vuote e una lettera dell’amministratore nella buca.

Vasi e contenitori

Prima di tutto considera che alcuni condomìni mantengono posizioni alquanto restrittive sul tipo e la quantità di verdura che è lecito esporre, specialmente in facciata. Per evitare grane o, ancor peggio, cedimenti strutturali, rivolgiti all’amministratore di condominio o, in casi estremi, ad uno strutturista che possa valutare la stabilità del tuo balcone.

Anche se il tuo terrazzo è un po’ malandato puoi comunque alleviare il peso dei vasi optando per contenitori in resina: dall’esterno sono praticamente identici ai classici vasi in coccio, pur pesando solo una frazione di quest’ultimi. Prova ad alleggerire ulteriormente i vasi riempiendone metà con pallottoline di polistirolo oppure, se cerchi una soluzione green, con fibra di cocco, che garantisce una drenaggio ottimale e si decompone molto lentamente.

Progettazione dei giardini pensili

Questa veneranda arte è stata coltivata per passerotti e fiori primaverili su un tralicciomillenni ma si base su alcuni principi che è facile applicare a casa tua come a Babilonia: quando scegli i fiori e la loro disposizione progetta una composizione che sia varia e colorata ma non affastellata e caotica. Come fare? Scegli uno schema di uno o due colori e
seleziona i tuoi fiori all’interno di quello spettro cromatico: puoi optare per un’accostamento caldo (rosso e giallo), freddo (porpora e bianco), o puoi puntare sul contrasto (blu e arancione).

Per dare slancio verticale puoi ricorrere a cestini pensili: invece di appenderli a fioriere autoportanti (cadono col vento e occupano spazio), fissali direttamente al muro.

Un traliccio o un piccolo pergolato possono creare un angolino intimo e odoroso dove rifugiarsi nelle giornate di gran calura: ricordati di fissarli ad un paio di centimetri dalle mura, così da evitare problemi di umidità.

Cura dei balconi fioriti

Jean de Bievre, giardiniere di corte di Luigi il Crapulone, era solito ripetere ai suoi mille assistenti:

“Sono due le nemesi del giardiniere: la guerra e la calura. Le ricchezze dei sovrani vincono la prima, ma nessun forziere conquista la seconda”

Per fortuna avrai bisogno di confrontarti solo con il secondo di questi terribili avversari!

Il miglior modo per tenere le piante umide è installare un sistema di irrigazione a goccia automatizzato: se una soluzione del genere risulta onerosa per parchi e vasti appezzamenti di terreno, diventa molto più abbordabile per un piccolo giardino come il tuo.

alcune piante da balcone resistono all'invernoUn’opzione ancora più economica consiste nello stendere un sistema di stuoie capillari che tengano fresche le piante, oppure installare dei dosatori alle bottiglie di plastica per poi conficcarli nella terra: entrambe le soluzioni necessitano una certa dose di attenzioni ma possono fare al caso tuo, specialmente se ti assenti da casa per brevi periodi.

Tenere a bada le infestazioni di insetti, lumache e bruchi può essere una spina nel fianco per un coltivatore estensivo ma, ancora una volta, la taglia del tuo balcone fiorito ti è amica: evita il più possibile pesticidi chimici e dedicati all’antica arte della raccolta a mano.

Quando arriva l’inverno ti si presentano due scelte: lasciare gelare tutto e ricominciare l’anno successivo sperimentando nuove combinazioni, oppure salvare il salvabile. I fiori esotici o quelli più costosi possono essere portati all’interno ed esposti sul davanzale di finestre ben irrorate, mentre le piante da balcone perenni possono sopravvivere in vasi abbastanza ampi e con un buon drenaggio.

Fiori e piante da balcone

Ecco che arriva la parte colorata del post! La scelta dei fiori dovrebbe innanzitutto basarsi sul gusto personale e sulla possibilità di reperire i giusti bulbi e semenze: è anche vero, però, che alcuni fiori rispondono meglio all’esposizione sui terrazzi e che alcune piante da balcone sono più facili da gestire. Osservando i balconi fioriti più rigogliosi è possibile notare alcune piante ricorrenti che sembrano adattarsi meglio alle caratteristiche del giardino pensile.

Petunie

Le favorite di molti giardinieri: sbocciano petunia fioritaprofusamente, dipingono l’ambiente con colori sgargianti, spargono le loro fragranze nell’aria notturna – cosa vuoi di più? Crescono anche rapidamente! Attento però a non innaffiarle troppo o rischierai di affogarle.

Colori: porpora, rosa, violetto, rosso, bianco.

Gerani

Fiori aulentissimi e dal forte impatto il geranio è una pianta da terrazzo resistentescenografico, i gerani vengono su che è un piacere. Lasciali ben al sole, innaffiali profusamente e loro ti ringrazieranno con un’esplosione di colori

Colori: innumerevoli, dipende dalla varietà stagionale o perenne.

Begonie

Se non bastasse l’opulenza del loro fiore a convincerti, una bella begonia per il tuo balcone fioritole begonie presentano affascinanti foglie a forme di cuore che le rendono piacevoli alla vista anche fuori dai periodi di fioritura. Ideali per balconi ombrosi, possono crescere in cestini pensili e richiedono un terreno fertile e umido.

Colori: rosso, rosa, arancione, bianco, oro.

Corpi impalati

Quale soluzione migliore per scoraggiare lei corpi impalati sono un'ottima soluzione per il tuo terrazzo incursioni dell’impero ottomano che lasciare i corpi martoriati degli armigeri infedeli in bella mostra sul tuo balcone? Attraverso lo sfintere e su per la bocca, il palo in betulla svetterà orgoglioso sia che brilli il sole o batta la pioggia, d’estate e d’inverno: ricorda di sostituire di tanto in tanto il miliziano esposto con un esemplare più fresco per non incorrere nelle sanzioni della ASL locale.

Colori: dipende dalla livrea del soldato.

Garofani

La fragranza speziata dei garofani rende la visita dei classico del giardinaggio fai da tebalconi fioriti un’esperienza multi-sensoriale: crescono lentamente ma producono una cascata di fiori nella stagione di fioritura. E’ una delle piante più adatte alla vita in vaso, è semplice da coltivare e si mescola bene con le altre piante da terrazzo.

Colori: rosa, salmone,  rosso, bianco.

Se ti piacciono le attività all’aria aperta e vuoi goderti appieno al primavera, forse potrebbe interessarti questo mio post sulle migliori mete per un viaggio primaverile.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...